Текст на Un albero di trenta piani

Италиански

Un albero di trenta piani

È la tua mania di vivere in una città.
Guarda bene come ci ha conciati la metropoli.
Belli come noi, ben' pochi sai ce n'erano
e dicevano: Quelli vengono dalla campagna.

Ma ridevano, si spanciavano, già sapevano
che saremmo ben' presto anche noi diventati come loro:
tutti grigi come grattacieli con la faccia di cera,
con la faccia di cera, è la legge di questa atmosfera
che sfuggire non puoi fino a quando tu vivi in città.

Nuda sulla pianta, prendevi il sole con me
e cantavano per noi sui rami le allodole.
Ora invece qui nella città i motori
delle macchine già ci cantano la marcia funebre.

E le fabbriche ci profumano anche l'aria,
colorandoci il cielo di nero che odora di morte.
Ma il comune dice che però la città è moderna.
Non ci devi far caso se il cemento ti chiude anche il naso,
la nevrosi è di moda: Chi non l'ha ripudiato sarà.

Ai non respiro più, mi sento che soffoco un po'.
Sento il fiato, che va giù, va giù e non viene su.
Vedo solo che qualcosa sta nascendo.
Forse è un albero, sì è un albero di trenta piani.

Пуснато от jivago в Пет, 29/05/2009 - 19:31
Последно редактирано от Coopysnoopy на Втр, 13/09/2016 - 09:52
Коментари на публикуващия:

testo e musica: Adriano Celentano

Video

Adriano Celentano: Топ 6
Коментари
Coopysnoopy     Февруари 25th, 2016

Album added, type face improved.