Marcabru - Bel m'es quan son li fruich madur (Italian translation)

Occitan

Bel m'es quan son li fruich madur

Bel m'es quan son li fruich madur
E reverdejon li gaim,
E l'auzeill, per lo temps escur,
Baisson de lor votz lo refrim,
Tant redopton la tenebror!
E mos coratges s'enansa,
Qu'ieu chant per joi de fin' Amor
E vei ma bon' esperansa.
 
Fals amic, amador tafur,
Baisson Amor e levo·l crim,
E no·us cuidetz c'Amors pejur,
C'atrestant val cum fetz al prim!
Totz temps fon de fina color,
Et ancse d'una semblansa!
Nuills hom non sap de sa valor
La fin ni la comensansa.
 
Qui·s vol si creza fol agur,
Sol Dieus mi gart de revolim
Qu'en aital Amor m'aventur
On non a engan ni refrim!
Qu'estiu et invern e pascor
Estau en grand alegransa,
Et estaria en major
Ab un pauc de seguransa.
 
Ja non creirai, qui que m'o jur,
Que vins non iesca de razim,
Et hom per Amor no meillur!
C'anc un pejurar non auzim,
Qu'ieu vaill lo mais per la meillor,
Empero si·m n'ai doptansa,
Qu'ieu no·m n'aus vanar, de paor
De so don ai m'esperansa.
 
Greu er ja que fols desnatur,
Et a follejar non recim
E folla que no·is desmesur!
E mals albres de mal noirim,
De mala brancha mala flor
E fruitz de mala pensansa
Revert al mal outra'l pejor,
Lai on Jois non a sobransa.
 
Que l'Amistats d'estraing atur
Falsa del lignatge Caim
Que met los sieus a mal ahur,
Car non tem anta ni blastim,
Los trai d'amar ab sa doussor,
Met lo fol en tal erransa
Qu'el non remanria ab lor
Qui·l donavan tota Fransa
 
Submitted by SaintMark on Mon, 25/07/2016 - 14:31
Align paragraphs
Italian translation

Amo il tempo dei frutti maturi

Amo il tempo dei frutti maturi
quando rinverdisce l’erba nuova
e l’uccello, per i giorni oscuri,
di voce un trillo più basso prova,
tanto ha della tenebra timore!
Ed allora il mio cuore si avanza
ché canto gioia di fine amore
e vedo la mia buona speranza.
 
Falsi amici, amanti traditori,
l’amore discende e sale il vizio
e non credo che Amore peggiori,
vale anzi altrettanto che all’inizio;
era sempre di un unico colore
e ognor di medesima sembianza!
Nessun uomo sa del suo valore
dove finisce né donde avanza.
 
Chi vuol creda al presagio banale:
Dio solo mi guarda da scompiglio
perché mi avventuro in Amor tale
che non ha inganno né travaglio!
D’estate, inverno o tempo pasquale
mi ricolma una grande allegrezza,
che potrebbe diventar totale
se avessi un poco di sicurezza.
 
Non crederò, chiunque me lo giuri,
che il vino dall’uva non discenda,
e non migliori uomo per amore!
Mai sentimmo che peggior lo renda!
Ed io più valgo con il migliore:
ma invero su questo ho titubanza,
non oso vantarmi, per timore
di quel da cui vien la mia speranza.
 
Arduo è al buffone non impazzare,
ché di mutar natura egli è schivo,
e alla sciocca gli eccessi evitare!
Cattivo seme, albero cattivo,
cattivo il ramo, cattivo il fiore,
e il frutto dei cattivi disegni
ritorna in male, forse peggiore,
dove Gioia su tutti non regni.
 
Della stirpe di Caino il danno
chi con la falsa amicizia affronta
i suoi sospinge a certo malanno,
perché non teme la colpa o l’onta;
con la mollezza, fugge l'amore
e il buffone in tale inganno lancia
che non vuol restare col signore
da cui avrebbe tutta la Francia.
 
Submitted by Pietro Lignola on Wed, 03/01/2018 - 19:01
More translations of "Bel m'es quan son li fruich madur"
See also
Comments