Il piccolo trombettiere (Der kleine Trompeter)

German

Der kleine Trompeter

Von all unsern Kameraden
war keiner so lieb und so gut
wie unser kleiner Trompeter,
ein lustiges Rotgardistenblut.
 
Wir saßen so fröhlich beisammen
in einer so stürmischen Nacht.
Mit seinen Freiheitsliedern
hat er uns glücklich gemacht.
 
Da kam eine feindliche Kugel
bei einem so fröhlichen Spiel;
mit einem mutigen Lächeln
unser kleiner Trompeter, er fiel.
 
Da nahmen wir Hacke und Spaten
und gruben ihm morgens ein Grab,
und die ihn am liebsten hatten,
sie senkten ihn stille hinab.
 
Schlaf wohl, du kleiner Trompeter,
wir waren dir alle so gut!
Schlaf wohl, du kleiner Trompeter,
du lustiges Rotgardistenblut.
 
Submitted by Hampsicora on Sun, 13/08/2017 - 06:55
videoem: 
Align paragraphs
Italian translation

Il piccolo trombettiere

Di tutti i nostri compagni
nessuno era così caro e buono
come il nostro piccolo trombettiere,
allegro sangue di guardia rossa.
 
Sedevamo allegri tutti insieme
in una notte tempestosa.
Con i suoi canti di libertà
lui ci rendeva felici.
 
Poi arrivò una pallottola nemica
mentre giocavamo allegramente;
con un sorriso coraggioso
cadde il nostro trombettiere.
 
Allora prendemmo zappa e pala
e al mattino gli scavammo una fossa,
e quelli che lo avevano più caro
lo deposero lì in silenzio.
 
Dormi bene, piccolo trombettiere!
Tutti noi ti volevamo bene.
Dormi bene, piccolo trombettiere,
allegro sangue di guardia rossa.
 
Submitted by Hampsicora on Sun, 13/08/2017 - 07:48
Last edited by Hampsicora on Tue, 15/08/2017 - 06:26
Author's comments:

La canzone fu composta originariamente in memoria di Karl Gustav Ulbach, un trombettiere tedesco morto durante la prima guerra mondiale.
Durante la Repubblica di Weimar, a seguito dei fatti di sangue di Halle del 1925, quando la polizia impedì un comizio elettorale e sparò sulla folla, rimasero uccise nove persone, tra cui Fritz Weineck, un suonatore di corno della banda della RFB (Associazione degli avanguardisti rossi). Con alcune modifiche, la canzone divenne popolare come canzone di propaganda del partito comunista.
Durante il nazismo fu ancora modificata (“sangue di guardia rossa” divenne “sangue di svastica” etc.).
Nella DDR fu ripristinato il testo del 1925 con l’aggiunta di un riferimento esplicito al nuovo stato comunista, e la canzone fu utilizzata come canto dei Pionieri, l’organizzazione dei boy scout comunisti.
Il testo del cantautore occidentale Hannes Wader riprende sostanzialmente la versione del 1925.

Comments