16.05.74

Olasz

16/05/74

La notte se ne va
E siamo ancora qui,
Un po' disfatti ma
Randagi e liberi,
Con l'anima che sta,
In equilibrio sopra il mondo.

La macchina che va,
E inarrestabili,
Noi sopra la città,
Ribelli e zingari
Cercando verità
Ed un'emozione che ci dia
Tutta l'energia
Per non fermarsi e accelerare

È un mondo che si muove,
Ma non sa bene dove.
È fatta come me, e la mia generazione
Ed ha le sue parole, per raccontarsi il cuore
Messaggi in codice scritti sopra i muri di citta

E ci si incontra poi
Per strada e dentro i bar,
Per stare tra di noi
Sentirci liberi
Da questa realtà,
Che non sa più comprendere,
Nemmeno la metà,
Di tutto quello che hai nel cuore.

E un mondo che si muove
In ogni direzione
È fatta come me, è la mia generazione
Ed ha sempre una canzone per sciogliere il dolore
Messaggi in codice dedicati in una notte di città

Gli stessi occhi, lo stesso cuore
Di una generazione fatta come me
La stessa pioggia, lo stesso sole
Tu sai che un'altra come questa no, non c'è.

È un'onda di marea, che spezza gli argini,
E cerca una risposta dentro se,
E basta quest'idea per riconoscersi,
Da un gesto e da uno sguardo che
Da solo parla già di noi.

La stessa rabbia,
Lo stesso amore
Di una generazione
Fatta come me
Gli stessi sogni,
Stesso dolore,
Perché sai un'altra
Come questa no,
Non c'è
Gli stessi occhi,
Lo stesso cuore,
Di una generazione
Fatta come me.
La stessa pioggia,
Lo stesso sole,
Tu sai un' altra
Come questa
No, non c'è

Videó megtekintése
Try to align
Angol

16.05.74

The night is going away
And we are still here,
A bit destroyed but
Vagrant and free,
With the soul which is
In the balance with the world.

The car which is driving,
And we are irrepressible
Above the city,
Rebels and gypsies
Searching for the truth
Which would give us
All the energy
Not to stop and accelerate.

This is the world which moves,
But doesn't know well, where.
It is made like me and my generation
And has its own words to tell to the heart
Messages which are codified and written on the walls of the city.

And it meets us then
In the street and in bars
To stay among us,
To feel us free
From this reality
Which can't understand any more,
Even the half
Of all what you have in the heart.

This is the world which moves
To every direction
It's made like me and my generation
And always has a song to set free from a pain,
Codified messages which are dedicated to a night city.

The same eyes, the same heart
Of a generation which is made like me,
The same rain, the same sun,
You know that another there is not, there is not.

It's a wave of tides which breaks dams
And searches for an answer inside of itself,
It's enough this idea to get to know yourself again from a gesture and a look which already
Speaks only about us.

The same anger,
The same love
Of a generation
which is made like me,
The same dreams,
The same pain
Because you know
There is not another like this,
There is not.
The same eyes,
The same heart
Of a generation
Which is made like me.
The same rain,
The same sun,
You know,
There is not another like this,
No, there is not.

Kűldve: Felice1101 Csütörtök, 29/12/2011 - 17:33
thanked 1 time
Guests thanked 1 time
0
Értékelésed: Nincs
Hozzászólások