Nonno

German (Austrian/Bavarian)

Grossvater

Bei jedem Wickel mit der Mutter wor mei erster Weg von daham zu Dir.
Und Du host g'sogt: "Sie is' allan, des muat' versteh'n,
ois vergeht, kumm, trink a Bier.
Dann host Du g'mant, das ganze Leb'n besteht aus Nehman und vl mehr
Geb'n.

Worauf i aus Dein' Kost'n in der Nocht
de poor tausend Schlling g'fladdert hob'.
Zum Verputzen in der Diskothek, a poor Tog' d'rauf host' mi danoch
g'frogt.
I hob's bestritt'n, hysterisch 'plrrt, Dei Blick wor traurig, dann hob'
i g'rehrt.
Du host nur g'sogt: "Kumm, loss' ma's bleib'n,
Gd kann gor nie so wichtig sein!

Wann Du vom Kriag erzh't host, wie Du an Russ'n
Aug in Aug gegenber g'standen bist.
Ihr hobt's eich gegenseitig an Tschick anbot'n,
die Hand am Obzug hot zittert vor lauter Schi.
Oder dei Frau, die den ganz'n Tog Dir die Uhr'n vollg'sungan hot.
Du host nur g'sogt: "I hob' sie gern,
i mua net olles, wos sie sogt, immer her'n!

Grovota, kannst Du net obakumman auf an schn'n Kaffee?
Grovota, i mecht Da sov sog'n, wos i erst jetzt versteh'!
Grovota, Du worst mei erster Freind, und des vergi' i nie, Grovota.

Du worst ka bermensch, host a nie so tan,
g'rod desweg'n wor da irgendwie a Kroft.
Und durch die Ort, wie Du dei Leb'n g'lebt host,
hob i a Ahnung 'kriagt, wia ma's vielleicht schofft.
Dei Grundsatz wor: Z'erst berleg'n, a Meinung hob'n, dahinter steh'n.
Niemols Gewolt, olles bered'n, ober a ka Ongst vor irgendwem.

Submitter's comments:

I have trouble with Austrian/Viennese dialect. Thank you for any help you can give me.

Try to align
Italiano

Nonno

A ogni litigio con mia madre, da casa mia mi incamminavo subito da te.
E tu mi dicevi:" È sola, lo devi capire, tutto passa, vieni, bevi una birra."
Poi mi spiegavi che la vita consiste tutta nel prendere, ma ancor più nel dare.

Al che io, dal tuo cassetto, la notte, ti fregavo quei duemila scellini
da sperperare in discoteca, e un paio di giorni dopo mi chiedevi dove fossero.
Io negavo, strillavo isterico, il tuo sguardo era triste, e dopo confessavo.
Dicevi soltanto:" Dài, lasciamo stare, il denaro non può essere poi così importante!"

Quando raccontavi della guerra, di come sei stato faccia a faccia con i russi.
Vi offrivate vicendevolmente una sigaretta, la mano sul grilletto tremava dalla gran paura.
Oppure tua moglie, che non la finiva mai di urlarti dietro tutto il giorno.
Allora dicevi solamente:" Le voglio bene, non devo stare sempre a sentire tutto quello che dice!"

Nonno, non puoi passare per un buon caffè?
Nonno, vorrei tanto dirti cosa ho capito solo ora!
Nonno, tu sei stato il mio primo amico, e questo non lo scorderò mai, nonno.

Non eri un superuomo, non hai mai voluto esserlo,
e proprio per questo in qualche modo c'era una forza [in te].
E attraverso il modo in cui hai vissuto la tua vita,
forse ho capito come ce la si può fare.
Il principio era: prima di tutto riflettere, avere un'opinione e seguirla.
Mai la violenza, sempre ragionare, ma anche non avere paura di nessuno.

Postato da Stormur il Mar, 29/05/2012 - 00:02
Commenti dell'autore:

Dove mancano delle parole è perché proprio non ce l'ho fatta a capire, mi spiace. Ah, mi sono accorto solo ora della traduzione inglese!!! Laughing out loud

Aggiornamento: ho integrato un paio di parole dalla traduzione in inglese di Valant, ma il resto è davvero lavoro autonomo.

0
La tua valutazione: Nessuno
Altre traduzioni di "Grossvater"
German (Austrian/Bavarian) → Italiano - Stormur
0
Commenti