Werbung

Öll Of Rök Fira (Italienisch Übersetzung)

  • Künstler/in: SKÁLD
  • Lied: Öll Of Rök Fira 5 Übersetzungen
  • Übersetzungen: Englisch #1, #2, Italienisch, Norwegisch, Russisch
Altnordisch

Öll Of Rök Fira

Öll of rök fíra.
Hversu máni heitir,
sá er menn séa?
Öll of rök fíra.
Hversu máni heitir,
heimi hverjum í?
 
Máni heitir með mönnum,
en mylinn með goðum,
skyndi jötnar,
en skín dvergar,
kalla alfar ártala.
 
Öll of rök fíra.
Hvé sú sól heitir,
er séa alda synir?
Öll of rök fíra.
Hvé sú sól heitir,
heimi hverjum í?
 
Sól heitir með mönnum,
en sunna með goðum,
eygló jötnar,
alfar fagrahvél,
alskír ása synir.
 
Öll of rök fíra.
Hvé sá marr heitir,
er menn róa?
Öll of rök fíra.
Hvé sá marr heitir,
heimi hverjum í?
 
Sær heitir með mönnum,
en sílægja með goðum
álheim jötnar,
alfar lagastaf,
kalla dvergar djúpan mar.
 
Öll of rök fíra.
Hvé sá eldr heitir,
er brennr fyr alda sonum?
Öll of rök fíra.
Hvé sá eldr heitir,
heimi hverjum í?
 
Eldr heitir með mönnum,
en með ásum funi,
kalla vág vanir,
frekan jötnar,
kalla í helju hröðuð.
 
Öll of rök fíra.
Hvé sú nótt heitir,
in Nörvi kennda?
Öll of rök fíra.
Hvé sú nótt heitir,
Heimi hverjum í?
 
Nótt heitir með mönnum,
en njól með goðum,
óljós jötnar,
alfar svefngaman,
kalla dvergar draumnjörun.
 
Í einu brjósti
ek sák aldrigi
fleiri forna stafi;
miklum tálum
kveð ek tældan þik:
nú skínn sól í sali.
 
Von Маг ДобраМаг Добра am Fr, 20/09/2019 - 14:34 eingetragen
Zuletzt von IceyIcey am So, 22/09/2019 - 13:37 bearbeitet
Italienisch ÜbersetzungItalienisch (kommentiert)
Align paragraphs
A A

Il destino di tutte le genti

Il destino di tutte le genti.1
Come si chiama la luna
che gli uomini vedono?
Il destino di tutte le genti.
Come si chiama la luna
in ciascun mondo?
 
Luna si chiama tra gli uomini,
mentre rossastra2tra gli dèi,
spinta tra i giganti3
e splendore tra i nani,
misuratore degli anni4la chiamano gli elfi.
 
Il destino di tutte le genti.
Come si chiama il sole,
che viene visto dai figli degl'uomini?
Il destino di tutte le genti.
Come si chiama il sole
in ciascun mondo?
 
Sole si chiama tra gli uomini,
mentre sunna5tra gli dèi,
la luce eterna tra i giganti,
tra gl'elfi la bella ruota,
lo splendore totale tra i figli degli Asi.
 
Il destino di tutte le genti.
Come si chiama il mare
su cui remano gli uomini?
Il destino di tutte le genti.
Come si chiama il mare
in ciascun mondo?
 
Mare si chiama tra gli uomini,
mentre oceano6tra gli dèi,
dimora delle anguille tra i giganti,
tra gl'elfi acqua,7
profondo blu la chiamano i nani.
 
Il destino di tutte le genti.
Come si chiama il fuoco
che arde per tutti i figli degli uomini?
Il destino di tutte le genti.
Come si chiama il fuoco
in ciascun mondo?
 
Fuoco si chiama tra gli uomini,
mentre tra gli Asi fiamma,
ciò che osa8lo chiamano i Vani,
l'avido i giganti,
il rapido lo chiamano negl'inferi.
 
Il destino di tutte le genti.
Come si chiama la notte
che nacque da Narfi?
Il destino di tutte le genti.
Come si chiama la notte
in ciascun mondo?
 
Notte si chiama tra gli uomini,
mentre oscurità tra gli dèi,
senza luce tra i giganti,
tra gl'elfi piacere del sonno,
la tessitrice di sogni la chiamano i nani.
 
In un'unica mente
io mai avevo visto
tanta antica esperienza;
ma da un grande raggiro
ti rivelerò il mio inganno:
ormai splende il sole nel salone.9
 
  • 1. Il verso taglia una parte della frase: "so che tu, nano, conosci". La canzone riporta uno scambio di battute tra Thor ed il nano Alvíss ("Onniscente").
  • 2. Termine dal significato non chiaro. Alcuni testi traducono "fiamma", altri "finto sole".
  • 3. Another line was cut here, were “call it” was expressed and then implied here, hence the absence of “with”. It happened in almost all stanzas of the song.
  • 4. La parola "máni" (come i suoi parenti germanici), viene fatta risalire al termine proto-indoeuropeo "*meh₁-": "misurare". Da questo termine sarebbero derivati lo stesso verbo "misurare" e sostantivi quali "metro" e "mese".
  • 5. Un sinonimo più elegante del precedente "sol". I termini che qui vengono indicati come utilizzati dagli dèi sono perlopiù solo una variante poetica della parola comune, indicata come quella utilizzata dagli uomini.
  • 6. Letteralmente "ciò che giace piatto". Anche in questo caso, si tratta di un sinonimo letterario di "sær".
  • 7. Termine molto oscuro. Qualche interpretazione legge la parola come "cosa da preparare (nel senso di 'cibo')", quindi "acqua (da bere)". Altre letture la propongono come Laguz, la runa dell'acqua.
  • 8. Termine che potrebbe avere molteplici significati, da "fuoco selvaggio" a "onda".
  • 9. Thor trattenne Alvíss a rispondere ai suoi quesiti per tutta la notte, finché non sorse il sole ed i suoi raggi inondarono il salone, trasformando il nano in pietra.
Von IceyIcey am Sa, 28/09/2019 - 16:08 eingetragen
Zuletzt von IceyIcey am Do, 24/10/2019 - 17:50 bearbeitet
Kommentare des Autors:

Il testo è tratto dall'Alvíssmál, un brano dell'Edda Poetica. Nel poema, Thor sfida il nano Alvíss ("Onniscente") a provare la sua saggezza, ponendogli una lunga serie di quesiti, a cui il nano risponde prontamente. Ma Thor trattenne Alvíss a parlare per tutta la notte, sicché, al sorgere del sole, il nano si trasformò in pietra.

Weitere Übersetzungen von „Öll Of Rök Fira"“
Italienisch CIcey
SKÁLD: Top 3
Kommentare