Russia is waging a disgraceful war on Ukraine.     Stand With Ukraine!

Routine lyrics

  • Artist: Daniela Davoli
  • Album: Mia (1978)
Italian
Italian
A A

Routine

Il sole è arrivato già
E l'orologio l'ha svegliato ormai
La porta accanto fa una penombra
Distesa sopra me
Il corpo addormentato e mal coperto
Non lo lascia andare via
All’improvviso sento la sua bocca
Che sa di me, di pazzia
 
La stessa intesa, alla stessa ora
È quella che gli manca adesso
Il corpo sta con me, ma il suo pensiero
Chissà, mio Dio, se è quello vero
Adesso io sento le sue mani
Cercare, sì, la mia presenza
E dopo che darei
Per poi sapere quello che di me lui pensa
 
Adesso è arrivato il nuovo giorno
E il lavoro ricomincia
Vi giuro, quando lui da me è assente
È distrutta la mia mente
E quasi posso a volte un po’ impazzire
Fino al punto di morire
Lo amo di profilo e con la luce
E se l’amore mio conduce
 
Un gesto e accarezza i miei capelli
Col suo profumo preferito
Mi dice in un addio
Un “ti amo, a domani, hai capito?”
Poi dopo un caffè mi sento sola
Ma il suo pensiero mi consola
Accendo il camino
Guardando tutto il fumo io rivedo lui
 
A volte ho bisogno di pensarlo
Piuttosto che amarlo
E non capirlo a volte è così strano
Se non potessi più curarlo
Io odio quella gente quando dice
Che non esiste il vero amore
Sciocchezze senza senso sono queste
Che fanno male solo al cuore
 
Adesso sto uccidendo io le ore
E sorrido, sto aspettando
Pensando quando poi verrà incontro
Alla gioia io sprofondo
La porta all’improvviso si apre presto
Ed io finisco nel suo abbraccio
E il nostro amore intero
Ci prende, ci consuma, ci tortura
Dopo un giorno di silenzio
Un giorno di silenzio
Ci prende, ci consuma, ci tortura
Dopo un giorno di silenzio
Un giorno di silenzio
 
Thanks!
Submitted by Alberto ScottiAlberto Scotti on 2022-08-19

 

Comments
Read about music throughout history