Russia is waging a disgraceful war on Ukraine. Stand With Ukraine!

Figli della montagna (English translation)

  • Artist: Casa del Vento
  • Song: Figli della montagna
Italian
Italian
A A

Figli della montagna

La resistenza contro l’oppressione e l’ingiustizia sociale continua, e deve continuare qui e dovunque, ad opera dei vecchi e dei nuovi partigiani. La resistenza non è conclusa.
 
Senti che fischia il vento:1
madre, devo partire;
chiama la ribellione,
chiede la libertà.
 
Dolore e distruzione
per questa dittatura.
La troppa umiliazione
ci ha fatto rivoltare.
 
Le botte e le violenze
ci hanno quasi spezzato.
Vittime del ricatto
e della repressione.
 
Non far morire l’albero
piantato da quei figli;
le vite che hanno dato
ci devono insegnare
che tutti sono uguali,
culture ed opinioni.
Figli di questo tempo,
c’è ancora da lottare.
 
Figli della montagna
stanchi dell’oppressione,
con meno di vent’anni,
scelsero di lottare
– figli della montagna –
per questa libertà,
quella dell’uguaglianza
nella diversità.
 
La resistenza non è conclusa.
Ad opera dei vecchi e dei nuovi partigiani.
 
La puzza dei massacri,
delle carni bruciate,
paesi tra le fiamme,
le genti disperate.
 
Madre, devo partire,
spero di ritornare
ma se dovrò morire
c’è chi continuerà.
 
Non far morire l’albero
piantato da quei figli;
le vite che hanno dato
ci devono indicare
la strada da seguire,
di chi non sa accettare
di essere servo e schiavo.
C’è ancora da lottare.
 
Figli della montagna
stanchi dell’oppressione,
con meno di vent’anni,
scelsero di lottare
– figli della montagna –
per questa libertà,
quella dell’uguaglianza
nella diversità.
 
Figli della montagna,
il vento fischia ancora:
la vostra lotta ora
con noi continuerà.
 
Submitted by Stefano8Stefano8 on Sun, 22/05/2022 - 19:16
Submitter's comments:

La canzone parla della Resistenza italiana durante la Seconda Guerra Mondiale, con i partigiani che trovavano rifugio nei boschi in montagna.

English translationEnglish
Align paragraphs

Sons of the Mountain

The resistance against oppression and social injustice goes on; it must go on here and everywhere, by the hands of both old and new partisans. The resistance is not done yet.
 
Listen, the wind is blowing:1
mother, I must leave;
rebellion is calling,
it’s calling for freedom.
 
Suffering and destruction
because of this dictatorship.
Too much humiliation
caused us to revolt.
 
Blows and abuses
almost broke us.
Victims of extortion
and repression.
 
Don’t let the tree die,
the tree those sons planted;
the lives they gave
must teach us
that we’re all equal,
cultures and opinions.
Sons of this age,
we still have to fight.
 
Sons of the mountain
tired of the oppression,
younger than twenty,
they chose to fight
– sons of the mountain –
for this freedom,
that of equality
among diversity.
 
The resistance is not done yet.
By the hands of both old and new partisans.
 
The stench of massacres,
of burnt flesh,
villages on fire,
desperate people.
 
Mother, I must leave,
I hope I’ll be back,
but if I happen to die,
there are people who will carry on.
 
Don’t let the tree die,
the tree those sons planted;
the lives they gave
must show us
the path to follow,
of people who can’t accept
being a servant and a slave.
We still have to fight.
 
Sons of the mountain
tired of the oppression,
younger than twenty,
they chose to fight
– sons of the mountain –
for this freedom,
that of equality
among diversity.
 
Sons of the mountain,
the wind is still blowing:
now your fight
will continue with us.
 
Thanks!
thanked 1 time

All my translations are in the public domain. You can use them any way you want.

Submitted by Stefano8Stefano8 on Sun, 22/05/2022 - 19:16
Author's comments:

The song is about the Italian resistance during WWII, when partisans would hide out in mountain woods.

Comments
Read about music throughout history