Giulietta Sacco - Stornelli Dispettosi

Italian

Stornelli Dispettosi

Appoggiati alla finestra
Mio dolce amore
Son sette giorni che aspetto invano
Son sette giorni che t'aspetto invano
Non m'avveleno tanto
Senza rancore
Oggi ho saputo ingrata
Che m'hai tradito
Con quella sciocca figlia del salumiere
Da quella sciocca figlia del salumiere
Più che l'amor tu cerchi solo la dote
Quando in salumeria restate soli
Tra provole e prosciutti
E provoloni
Un bacio una carezza
E per profumo
l'odore del formaggio gorgonzola
scordate il primo amore
sposala in fretta
La donna innamorata
è mezza matta
quando trase marita ?
è matta tutta
E allorché caccia fuori tutti i difetti
Raccoglie il grido del
Mio cuore infranto
E per baciarti ancora
t'ho rapito ???
Anche se t'amo ancora tutto è finito
O preferisco avere centuno amanti
Ormai il romanticismo è tramontato
Uomini e donne hanno perduto tutto
Il mondo è diventato un carnevale
E noi le marionette belle o brutte
fior ?? ??? di goccia ??
con questo mio stornello
Io vi saluto
Scusatemi signori se v' ho annoiati
Vi do la buonasera e vado via
 
Submitted by chiaraviola on Sun, 18/02/2018 - 00:27
Submitter's comments:

scusa se non capito tutto

Added in reply to request by LyricTheGeek
Thanks!

 

Giulietta Sacco: Top 3
Comments