Nemica (Italian translation)

Advertisements
Neapolitan

Nemica

T’aggio vuluto bbène overamènte,
tutt’aggio fatto pe t’accuntentà’,
st’ammóre mio nun te cercava niénte
e tu m’ ê dato l’infelicita’.
Tutt‘e ffatiche mèje t’aggiu spennuto
chéllo ca tu vulive là ppe là
vestite, oggétte, me sò appezzentuto…
e nun ‘o ddico pe t’ o rrinfaccia’.
 
Nemica,
me dicive ammóre mio,
io t’ ‘o giuro ‘nnanze a Ddio
vòglio bbène sulo a tte.
Nemica,
e credévo a ‘sta buscia
ch’èra tutt’ ‘a vita mia
nce credévo e sai pecche’.
Nemica,
cu sta faccia accussì bèlla
cu sti mòdi ‘e santarèlla
nun putévo mai sapè’,
nemica,
ca purtavo na nemica
dint’ o còre cómm’amica
na nemica cómm’a te.
 
E mo tutt’ è fernuto, si cuntènta,
che male ancòra me vulisse fà,
qual’ata cattivèria mo te tenta
nun t’è bastato che m’ ‘e fatto gia’.
Te si scuperta ca si malamènte
ca si na ‘nfama nata pe ‘nganna’.
 
Però vaco dicènno a tutt’ ‘a gente
c’ ‘a vocca toja nun m’ a pòzzo scurda’.
 
Nemica,
me dicive ammóre mio,
io t’ ‘o giuro ‘nnanze a Ddio
vòglio bbène sulo a tte.
Nemica,
e credévo a ‘sta buscia
ch’èra tutt’ ‘a vita mia
nce credévo e sai pecche’.
Nemica,
cu sta faccia accussì bèlla
cu sti mòdi ‘e santarèlla
nun putévo mai sapè’,
nemica,
ca purtavo na nemica
dint’ o còre cómm’amica
na nemica cómm’a te.
 
Submitted by Pietro Lignola on Thu, 11/10/2018 - 08:57
Align paragraphs
Italian translation

Nemica

Io ti ho voluto bene veramente,
ho fatto di tutto per accontentarti,
questo mio amore non ti chiedeva niente
e tu mi hai dato l'infelicità.
Ho speso il frutto di tutte le mie fatiche
per quello che in quel momento volevi:
vstiti, oggetti, mi sono rovinato...
e non lo dico per rinfacciartelo.
 
Nemica,
mi dicevi: "Amore mio,
te lo giuro avanti a Dio,
voglio vene solo a te".
Nemica,
e io credevo a questa bugia
che era tutta la mia vita,
ci credevo e vuoi sapere perché?
Nemica,
con questa faccia così bella,
con questi modi di santarella
non potevo mai sapere,
nemica,
che portavo una nemica
nel mio cuore come amica,
una nemica come te.
 
E adesso tutto è finitoo, sei contenta,
che altro male mi vorresti fare,
quale altra cattiveria ora ti tenta,
non ti è bastato quello che m'hai fatto già.
Ti sei rivelata che sei cattiva,
che sei un'infame nata per ingannare.
 
Però io vado dicendo a tutti
che non posso dimenticare la tua bocca.
 
Nemica,
mi dicevi: "Amore mio,
te lo giuro avanti a Dio,
voglio vene solo a te.
Nemica,
e io credevo a questa bugia
che era tutta la mia vita,
ci credevo e vuoi sapere perché?
Nemica,
con questa faccia così bella,
con questi modi di santarella
non potevo mai sapere,
nemica,
che portavo una nemica
nel mio cuore come amica,
una nemica come te.
 
Potete utilizzzare tutte le mie traduzioni purché citiate la fonte.
Submitted by Pietro Lignola on Thu, 11/10/2018 - 09:14
See also
Comments