Patty Pravo - Storia di una donna che ha amato due volte un uomo che non sapeva amare

  • Artist: Patty Pravo
  • Album: Per aver visto un uomo piangere e soffrire Dio si trasformò in musica e poesia (1971)
Italian
A A

Storia di una donna che ha amato due volte un uomo che non sapeva amare

Quella piazza dove tu
un giorno incontrasti me
è diversa, non l'hai più
nella mente, come me.
Con quei portici un po' bassi,
grigi di umidità,
dove io perdevo i miei passi
senza sogni né umiltà.
 
E poi quel fumo di un camino
come mani volte in su
che tenevano la nebbia
per non farla cadere giù,
e i gradini rovinati
della chiesa del Gesù
rovinati dalla gente
che per sperare andava in su.
 
E ti portai con me
fino a casa mia
e mi hai trattato
come mai nessuno.
Io ero il fumo e tu,
tu la nebbia da fermare
e… e io, io, io lasciavo fare…
 
No, amare non si può! (No, amare non si può!)
No, non ti è concesso mai! (No, amare non si può!)
Un uomo (Amare non si può!)
o un altro (Amare non si può!)
è uguale, (Amare non si può!)
e anche tu, anche tu, anche tu, anche tu, anche tu… anche tu.
 
Mi parlasti di tua madre
che non ti ha guardato mai,
dell'ingenuo di tuo padre
che non ha capito mai,
di una fabbrica rimasta
senza soldi ed operai,
del tuo cuore che non basta
ad andare avanti ormai.
 
Ed eri lì così,
con quegli occhi strani
che non fan capire
che cos'hanno in fondo.
Ed eri lì così,
con quel tuo sorriso
che,
che mi ha illuminato il viso.
 
No, amare non si può! (No, amare non si può!)
No, non ti è concesso mai! (No, amare non si può!)
L'amore (Amare non si può!)
al cuore (Amare non si può!)
fa male (Amare non si può!)
sempre più, sempre più, sempre più, sempre più, sempre più, più!
 
No, amare non si può, no!
E, e uno come te
si pente (Amare non si può!)
e il peccato (Amare non si può!)
ha già un male. (Amare non si può!)
Così sei tu.
 
E io m'innamorai di te.
E intanto, ti ricordi…
 
E quella specie di dolcezza
mi ha legata stretta a te
e la tua debolezza
quanta forza ha dato a me!
Poi a vivere insieme
io, io ero sempre insieme a te.
E gli amici ed il lavoro
ti venivano da me.
 
E poi la sera tu,
tu venivi ad abbracciarmi forte
e io ti vedevo alto come il cielo.
E ogni sera tu
ti sentivi più sicuro
e poi tu mi amavi senza chiederlo.
 
Oh, vedi che non sono,
vedi, vedi, non sei,
no, no, noi, noi non siamo più noi!
 
No, amare non si può! (No, amare non si può!)
No, non ti è concesso mai! (No, amare non si può!)
Ti ho dato (Amare non si può!)
me stessa (Amare non si può!)
due volte (Amare non si può!)
e poco di più… (Amare non si può!)
 
E ora
che cosa noi abbiamo e non rimane?
E… e ti ho voluto io così.
Mi mandi mazzi di fiori e dischi di Mozart
e pensi che sia felice così.
E… e così sia.
Se andiamo avanti di prima, che resta?
Ma io salvo il passato per te,
ti lascio l'ultimo dono d'amore,
ti lascio il giusto ricordo di me.
 
Ritorno al tuo primo sorriso, (No, amare non si può!)
io torno a tutti i miei ricordi. (No, amare non si può!)
Di quella fiamma, (Amare non si può!)
di quella nebbia, (Amare non si può!)
di quella vita (Amare non si può!)
da dov'è…
 
Amare non si può! (×4)
 
Submitted by OndagordantoOndagordanto on Thu, 27/12/2018 - 10:23
Thanks!

 

Advertisements
Video
Patty Pravo: Top 3
Collections with "Storia di una donna ..."
Idioms from "Storia di una donna ..."
Comments