Sóta ’l cél istelàt (Italian translation)

Lombard
Lombard
A A

Sóta ’l cél istelàt

In d’öna stala scüra
sóta ’l cél istelàt,
la nass öna creatüra
che ’l mónd a l’à creàt.
 
La nass a mesanòcc;
apröv a la sò cüna:
agnèi, pastùr, bessòcc.
 
La stèla che la guida
i Magi da ’l Signùr,
stanòcc a la me ’nvida
sö i strade de l’amùr.
 
La diss «Gesü Bambì,
a ’l frècc in d’öna stala,
l’ispèta i vòs-cc basì.»
 
Pié d’öna pass profónda,
ol mónd a l’è in zenöcc.
Chèla crapina biónda
la slarga i brass a töcc.
 
E la me fa ’l regàl
de ölìs bé sö la Tèra
incö che l’è Nedàl.
 
Submitted by Stefano8Stefano8 on Fri, 03/12/2021 - 20:19
Submitter's comments:

Dialetto bergamasco.
Traduzione di Es ist ein’ Ros’ entsprugen di Michael Praetorius (1571 – 1621) (v. anche qui).

Italian translationItalian
Align paragraphs

Sotto il cielo stellato

In una stalla scura
sotto il cello stellato,
nasce una creatura
che il mondo ha creato.
 
Nasce a mezzanotte;
vicino alla sua culla:
agnelli, pastori, pecore.
 
La stella che guida
i Magi dal Signore,
stanotte ci invita
sulle strade dell’amore.
 
Dice «Gesù Bambino,
al freddo in una stalla,
aspetta i vostri baci.»
 
Pieno d’una pace profonda,
il mondo è in ginocchio.
Quella testolina bionda
allarga le braccia a tutti.1
 
E ci fa il regalo
di volersi bene sulla Terra,
oggi ch’è Natale.
 
  • 1. Anche i potenti della Terra (i Magi) sono inginocchiati accanto alla culla di Gesù, che nelle tipiche rappresentazioni (esempio) ha le braccia allargate, come a voler accogliere lo spettatore.
Thanks!
thanked 4 times

All my translations are in the public domain. You can use them any way you want.

Submitted by Stefano8Stefano8 on Fri, 03/12/2021 - 20:20
Luciano Ravasio: Top 3
Comments
Read about music throughout history