Dilemma sulle trascrizioni fonetiche

4 posts / 0 new
Super Member
<a href="/es/translator/qaqqu" class="userpopupinfo username" rel="user1488234">Qaqqu</a>
Se unió: 04.02.2021
Pending moderation

(non sono molto pratico col forum, spero che questa sezione vada bene)

Salutamu a tutti

Probabilmente sarà una domanda alquanto idiota, ma trattasi di un dubbio che mi porto dietro da diverso tempo.
Qualora si volesse trascrivere una canzone con l'alfabeto IPA, la trascrizione dovrebbe essere fedele alla pronuncia standard della lingua/dialetto in questione o fedele alla pronuncia di chi canta?

Mi spiego meglio. Ipotizziamo di dover trascrivere una canzone italiana, e che a cantare sia qualcuno proveniente dall'Italia meridionale.
Come più o meno tutti sanno, la S intervocalica nell'italiano standard ha una pronuncia sonora [z], cosa che non avviene nelle regioni del sud, in cui la pronuncia è sorda [s]. Il nostro fantomatico cantante, plausibilmente, magari direbbe [ˈrɔːsa] al posto di [ˈrɔːza]. Quale trascrizione bisognerebbe, dunque, essere adoperata?
Un altro esempio potrebbe riguardare qualcuno affetto da un qualunque difetto di pronuncia, come il rotacismo, che magari pronuncerebbe invece qualcosa come [ˈʁɔːza].
Sarebbe più opportuno attenersi all'effettiva pronuncia udibile nella canzone od alla pronuncia ufficiale della lingua?

La soluzione potrebbe essere specificare in un commento, ma comunque il mio dubbio permane. Cosa ne pensate voi?

Moderator poromboessara 👨🏻‍🏫
<a href="/es/translator/alma-barroca" class="userpopupinfo username" rel="user1110108">Alma Barroca</a>
Se unió: 05.04.2012

Ciao. Non ho mai fatto una traduzione nell'IPA. Ma credo che sarebbe meglio fare la trascrizione in concordanza alla lingua in cui la canzone è. Suoni dell'inglese sono differenti da quelli dello spagnolo, per esempio.

Editor in search of Anningan & Malina
<a href="/es/translator/anerneq" class="userpopupinfo username" rel="user1112972">Anerneq</a>
Se unió: 10.05.2012

Purtroppo non ci sono regole a riguardo.

Quando ho fatto la trascrizione fonetica di No degree of separation, la critica che mi era stata mossa da un utente riguardava proprio la parte in inglese. Francesca cerca di cantare con un accento americano, ma io ho scelto di trascrivere con la pronuncia britannica standard perché mi è più familiare (oltre al fatto che l'accento americano mi fa sanguinare le orecchie, ma quello è un altro discorso). Quindi come trascrivere quella parte? Con l'accento americano con inflessioni italiane di Francesca, con l'accento americano standard, con l'accento britannico standard o con l'accento britannico che ho io (al tempo le persone con cui ero a contatto avevano un accento cockney, quindi anche il mio accento risentiva di queste influenze, oltre il fatto che uno straniero non potrà mai "spurgare" il proprio accento anche acquisendo quello di una lingua straniera)? Perché è ovvio che traducendo e trascrivendo, evidenziamo ciò che ci è più familiare, non andiamo di certo a cercare parole o pronunce che non conosciamo.

Io direi che è più facile lasciare a chiunque il libero arbitrio di decidere per sé (approfittandosi del fatto che non ci sono regole a riguardo), ma io ti consiglierei di trascrivere seguendo la pronuncia standard. Se dovessimo trascrivere come cantano i cantanti, sarebbe un inferno, dato che molti modulano le vocali in maniera del tutto innaturale per motivi di musicalità e in generale fanno questo tipo di accorgimenti che non penso interessi a nessuno vengano trascritti.

Super Member
<a href="/es/translator/qaqqu" class="userpopupinfo username" rel="user1488234">Qaqqu</a>
Se unió: 04.02.2021

Grazie per le risposte!

Alla fine comunque credo che sia sempre meglio attenersi alla pronuncia standard, effettivamente diventerebbe poi abbastanza problematico dare conto a qualunque variazione di pronuncia di ogni singolo cantante, ma nel dubbio chiesi anche per capire se vi fossero regole a riguardo.

Terrò a mente questa risposta qualora dovesse capitarmi di trascrivere foneticamente qualche canzone!