Into the Unknown (इतावली में अनुवाद)

Advertisements
अंग्रेज़ी

Into the Unknown

I can hear you, but I won’t
Some look for trouble, while others don’t
There’s a thousand reasons I should go about my day
And ignore your whispers, which I wish would go away
 
You’re not a voice, you’re just a ringing in my ear
And if I heard you, which I don’t, I’m spoken for, I fear
Everyone I’ve ever loved is here within these walls
I’m sorry, secret siren, but I'm blocking out your calls
 
I’ve had my adventure, I don’t need something new
I’m afraid of what I’m risking if I follow you
Into the unknown, into the unknown
Into the unknown
 
What do you want? ’Cause you’ve been keeping me awake
Are you here to distract me, so I make a big mistake?
Or are you someone out there who’s a little bit like me?
Who knows, deep down, I’m not where I’m meant to be?
 
Every day’s a little harder, as I feel my power grow
Don’t you know there’s part of me that longs to go
Into the unknown, into the unknown
Into the unknown?
 
Are you out there? Do you know me?
Can you feel me? Can you show me?
 
Where are you going? Don’t leave me alone
How do I follow you into the unknown?
 
altermetaxaltermetax द्वारा सोम, 04/11/2019 - 21:15 को जमा किया गया
आख़िरी बार बुध, 04/12/2019 - 18:50 को EnjovherEnjovher द्वारा संपादित
इतावली में अनुवादइतावली
Align paragraphs
A A

Verso l’ignoto

संस्करण: #1#2
Ti sento, ma non lo farò
C’è chi va in cerca di guai e chi no
Ci sono mille ragioni per cui mi dovrei fare gli affari miei
E ignorare quei sussurri che vorrei sparissero
 
Non sei una voce, sei soltanto l’eco di una reminiscenza
E se ti sentissi, e così non è, temo che sarei perduta
Tutti coloro che io abbia mai amato sono qui, tra queste mura
Scusami, mia sirena segreta, ma devo sbattere fuori i tuoi richiami
 
Ho avuto la mia avventura, non mi serve nulla di nuovo
Ho paura di quel che rischierei se dovessi seguirti
Verso l’ignoto, verso l’ignoto
Verso l’ignoto
 
Che cosa vuoi? Perché non mi dai tregua
Sei qui per distrarmi e farmi fare un grosso errore?
Oppure sei qualcuno, là fuori, che è un po’ come me?
Che nel profondo di sé, sa che non sono dove dovrei essere?
 
Ogni giorno si fa sempre più difficile, mentre sento il mio potere crescere
Non sai che c’è una parte di me che agogna di andare
Verso l’ignoto, verso l’ignoto
Verso l’ignoto?
 
Sei là fuori? Mi conosci?
Mi senti? Puoi mostrarmi la via?
 
Dove vai? Non lasciarmi sola
Come faccio a seguirti verso l’ignoto?
 
IceyIcey द्वारा सोम, 04/11/2019 - 21:22 को जमा किया गया
आख़िरी बार गुरु, 19/12/2019 - 20:57 को IceyIcey द्वारा संपादित
कमेन्ट
FrozenHeartFrozenHeart    सोम, 16/12/2019 - 12:42

Credo ci siano dei refusi nella prima stanza:
- "ci sono un mille di ragioni" invece che "ci sono un migliaio di ragioni" / "ci sono mille ragioni"
- un refuso nel quarto verso dove c'è scritto "ignori" invece di "ignorare"

Prima dell'ultimo ritornello, c'è il verbo "agognare" utilizzato con la reggenza sbagliata. Il verbo agognare può essere sia transitivo che intransitivo. Quando esso è intransitivo viene seguito dalla preposizione "a" (agognare al successo, agognare al traguardo, agognare all'andare/agognare ad andare, ecc.). Qunado esso è transitivo, non viene seguito da alcuna preposizione (agognare il successo, agognare il traguardo, agognare l'andare, ecc.).
Penso sia stata fatta confusione col verbo "bramare" che è sinonimo di "agognare" e che ha reggenza della preposizione "di" quando è intransitivo (bramo di andare, bramo di scoprire, bramo di parlare, ecc.).

IceyIcey    गुरु, 19/12/2019 - 21:14

Non mi sono dimenticata di te, giuro. Grazie per i refusi, tilt totale x)
Per quanto riguarda "agognare"...tu dici? "agognare a + verbo" proprio non mi suona. Cercando su Treccani e Devoto Oli, nessuno dei due mi dà una preposizione né frasi utili, purtroppo. Gli esempi che mi proponi sono tutti con sostantivi (tranne l'"andare" presente anche nel testo), mentre la costruzione con verbo è tendenzialmente diversa. Hai per caso qualche testo di riferimento su cui basarsi? Perché io proprio non saprei dove andare a cercare.

FrozenHeartFrozenHeart    शुक्र, 20/12/2019 - 09:41

Tranquilla, pure io a volte quando traduco di notte faccio certi refusi, specie quando ricopio in bella. Infatti la mia prof. di Ungherese è tipo "ma che hai combinato qua?!" ahahah

Comunque, si, ho cercato su vari siti prima di dirlo, perché a me suonava tanto cacofonico e in effetti ho visto, tra gli altri, qui: http://www.sapere.it/sapere/dizionari/dizionari/Italiano/A/AG/agognare.html
Questo dizionario lo reputo discreto e lo uso perché di solito dà molto palesemente anche la derivazione etimologica del lemma (a differenza di tanti altri dizionari online che la celano da qualche parte in angolini dimenticati dal buon Dio). Dopodiché sulla Treccani ho cercato anche il verbo "bramare" ed ho visto che effettivamente è quello che regge "di" (come appunto sapevo).

Ti riporto anche, tra gli altri dizionari dove effettivamente viene palesata la preposizione "a" come reggenza del verbo "agognare" nel caso sia intransitivo, quello del Corriere:
- https://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/A/agognare.shtml?refre...

La Treccani online ti riporta solo "agognare" nel suo uso transitivo, per questo non ti mostra la reggenza con preposizione (quindi occorrerebbe l'edizione cartacea, uff).

In aggiunta, ti dico, "long to" io l'ho sempre tradotto come "anelare" perché a differenza di "bramare" ed "agognare" ha un significato più "di avere tendenza per/verso" in quanto, in lingua italiana "bramare" ha specialmente connotazione di "desiderio di cupidigia" mentre "agognare" ha connotazione di "raggiungimento dello scopo" (come di dover raggiungere un traguardo o un obbiettivo). In questo caso "long to" è più che altro una tendenza: "come la cerva che anela ai corsi d'acqua" (questo verso è tratto da un canto cattolico degli anni 2000 circa, a sua volta derivante da un passo del vangelo); la cerva lo fa per bisogno, per tendenza le serve l'acuqa e la ricerca ed è proprio, almeno per come l'ho studiato io, il corrispettivo di "long to" che appunto in inglese non dovrebbe avere per forza connotazione di cupidigia, di torpore del "bramare" italiano o connotazione di raggiungimento dello scopo come "agognare" (tanto è vero che per "bramare" ed "agognare" si hanno anche altri corrispettivi inglesi meno neutrali di "long to").