Lacrime napulitane (इतावली में अनुवाद)

Advertisements
Neapolitan

Lacrime napulitane

Mia cara madre
sta pe' trasi' natale
e a sta' luntano chiu'
me sape amaro
comme vurria appiccia'
duje tre biancal
comme vurria senti' nu zampugnaro
'e ninne mie facitele 'o presepio
e a tavola mettite 'o piatto mio
facite quanno e' a sera da' vigilia
comme si' mmiezo a vuje
stesse pur' io
e 'nce ne costa lacreme st' america
a nuje napulitane
pe' nuie ca 'nce chiagnimmo
o cielo e napule
comme e' amaro stu' pane
mia cara madre che sso'
che sso' 'e denare ?
pe' chi se chiagne a patria
nun so' niente
mo tengo quacche dollaro e me pare
ca nun so' stato maie tanto pezzente
me sonno tutt 'e notte a casa mia
e d''e criature meie ne sento 'a voce
ma a vuie ve sonno comm 'a na' maria
cu 'e spade 'mpietto
'nnanz 'o figlio 'ncroce
e 'nce ne costa lacreme st' america
a nuje napulitane
pe' nuje ca 'nce chiagnimmo
'o cielo e napule
comm' e' amaro stu' pane
m'avite scritto
che assuntulella chiamma
chi l'ha lassata
sta' luntana ancora
che v'aggia di'
si 'e figlie vonno 'a mamma
facitela turna' a chella signora
io no nun torno me ne resto fore
e resto a fatica' pe tutte quante
jo c'aggio perzo a casa patria e onore
io so' carne 'e maciello so' emigrante
e 'nce ne costa lacreme st' america
a nuje napulitane
pe' nuje ca 'nce chiagnimmo
'o cielo e napule
comme e' amaro stu pane
 
CalusarulCalusarul द्वारा शुक्र, 08/06/2012 - 07:54 को जमा किया गया
जमा करने वाले के कमेंट:

Sorgente: lyricskeeper.it
Musica: Francesco Buongiovanni
Testo: Libero Bovio
Anche conosciuto come Lacreme napulitane e cantato da Mario Merola

इतावली में अनुवादइतावली
Align paragraphs
A A

Lacrime napoletane

संस्करण: #1#2
Mia cara madre
sta per venire Natale
e a star lontano
mi sa d'amaro
come vorrei accendere
due o tre fuochi d'artificio
come vorrei sentire lo zampognaro
bambine mie fate il presepe
e a tavola mettet il piatto per me
fate come quando è la sera della vigilia
come se io stessi in mezzo a voi
e ci costa lacrime quest'america
a noi napoletani
per noi che piangiamo il cielo di Napoli
com'è amaro questo pane
che sono i denari
per chi si piange la patria
non sono niente
ora ho qualche dollaro e mi pare
che non sono mai stato tanto pezzente
sogno tutte le notti casa mia
e sento le voci dei miei bambini
ma a voi vi sogno come a una Maria
con una spada in petto
davanti al figlio in croce
e ci costa lacrime quest'america
a noi napoletani
per noi che piangiamo il cielo di Napoli
com'è amaro questo pane
mi avete scritto
che Assunta chiama
chi l'ha lasciata
sta lontana ancora
che vi devo dire
se i figlio vogliono la mamma
fatela tornare a quella signora
io non torno resto fuori
e resto a lavoro per tutti quanti
io che ho perso la casa, la patria e l'onore
io sono carne da macello, un emigrante
e ci costa lacrime quest'america
a noi napoletani
per noi che piangiamo il cielo di Napoli
com'è amaro questo pane
 
BrujitaBrujita द्वारा शुक्र, 08/06/2012 - 09:37 को जमा किया गया
CalusarulCalusarul के अनुरोध के जवाब में जोड़ा गया
कमेन्ट