1996 (Olasz translation)

Reklám
Olasz translationOlasz
A A

1996

Mi ricordo della tua voce,
dei grandi abeti e del freddo.
Ti ricordi delle volte
quando mi hai ferita con le tue stesse mani,
per un nonnulla?
Scappavo da te attraverso muri.
Mi spaventavi; ero senz’armatura.
 
Ma… ti perdono.
Ti perdono.
Lo so, era contro te stesso che lottavi.
Ti perdono.
Lo so, non era me che odiavi.
 
Ti ricordi delle volte
quando gridavi come se
io non sentissi?
 
Tra le righe leggevo
che goffamente mi amavi.
Lo so bene,
svanivo attraverso muri.
Mi spaventavi; ero senz’armatura.
 
Ma… ti perdono.
Ti perdono.
Lo so, era contro te stesso che lottavi.
Ti perdono.
Lo so, non era me che odiavi.
 
Köszönet
Kűldve: ÉdanaÉdana Kedd, 18/02/2020 - 00:46
Last edited by ÉdanaÉdana on Csütörtök, 19/03/2020 - 02:51
Szerző észrevételei:

Grazie a Viola Ortes per i suoi suggerimenti.

FranciaFrancia

1996

More translations of "1996"
Olasz Édana
Pomme: Top 3
Hozzászólások
Viola OrtesViola Ortes    Szerda, 18/03/2020 - 04:14

Buongiorno.

Mi permetto di darle qualche suggerimento:

1° verso
Con le tue stesse mani (con i bracci tuoi)
Scappavo da te (ti fuggivo)
ero senza difese (ero senza armatura)

2° verso
Lo so non era me (ero io) che odiavi

4° verso
ero senza difese (ero senza armatura)

5° verso
Lo so non era me (ero io) che odiavi

Saluti.