Never Google Your Symptoms (Olasz translation)

Reklám
Angol

Never Google Your Symptoms

One evening, my father said: My son
I’m dying and soon I’ll be gone
But before my final farewell:
Hear me. And hear me well
Do whatever you want to do
Have a plan or roll the dice
But one thing is strictly taboo
Please, follow my advice
 
Never google your symptoms
That is my only prescription
You get a hundred diagnoses
And medieval prognoses
Every sign is a serious condition
 
If you google “cough” and “diagnosis”
You have got tuberculosis
And if you google “fever and red”
You’ve got Ebola and soon will be dead
And if you google “I’ve a runny nose”
It’s CSF. Your brain is leaking juice!
And if you google itch and prognosis:
Anaphylactic shock or psychosis
 
So never google your symptoms
Seldom it brings any wisdom
You want to discover
But you might uncover
That you have an extra chromosome
 
So this is what I heard my father say
And then he closed his eyes and passed away
The autopsy report was very clear
Death from hypochondric fear
Which is custom
When you google
Your symptoms
 
Never google your symptoms
The hit list is never awesome
Pain in your left arm?
Heart attack alarm!
Do you feel a little weak? Yes,
You’ve got ALS!
If you have a slight anemia
You’ve got leukemia!
Are you a little crazy?
You’ve got ADHD
So never, ever google
Your symptoms!
 
Kűldve: Alexander FreiAlexander Frei Péntek, 06/09/2019 - 06:12
Last edited by Hansi K_LauerHansi K_Lauer on Hétfő, 09/09/2019 - 03:41
Olasz translationOlasz
Align paragraphs
A A

Non googlare mai i tuoi sintomi

Una sera, mio padre disse: Figlio mio
Sto morendo e presto me ne sarò andato
Ma prima del mio ultimo addio:
Ascoltami. Ascoltami bene
Fai qualunque cosa tu voglia fare.
Fai un progetto o tenta la sorte
Ma una cosa è assolutamente proibita
Ti prego, ascolta il mio consiglio
 
Non googlare1mai i tuoi sintomi
È il solo mio ordine
Avrai migliaia di diagnosi
E prognosi medievali
Ogni sintomo è una malattia gravissima
 
Se cerchi "tosse" e "diagnosi"
Hai la tubercolosi
E se cerchi "febbre e rossore"
Hai l'ebola e presto sarai morto
E se cerchi "ho il naso che cola"
È il liquido cefalorachidiano. Il tuo cervello sta grondando il liquor!2
E se digiti prurito e prognosi:
Choc anafilattico e psicosi
 
Quindi: non googlare mai i tuoi sintomi
Raramente ti porta a conoscenza
Ciò che vuoi scoprire
Ma potrebbe rivelarti
Che hai un cromosoma in più
 
Allora, questo è ciò che mi disse mio padre
Poi chiuse gli occhi e se ne andò per sempre
L'esame autoptico fu molto chiaro:
Morte in conseguenza di sindrome ipocondriaca
Che è ciò che succede
A chi googla i
I propri sintomi
 
Non googlare mai i tuoi sintomi
Il responso non è mai esaltante
Dolore al braccio sinistro?
Rischio di infarto!
Ti senti un po' debole? Sì
Hai la SLA!3
Hai una leggera anemia
Soffri di leucemia!
Sei un po' pazzo
Hai il deficit dell'attenzione
Perciò, mai e poi mai googlare
I tuoi sintomi!
 
  • 1. Neologismo derivato da Google, il più famoso motore di ricerca sulla rete internet. Significa "cercare in rete"
  • 2. Il liquido cefalorachidiano, altrimenti detto liquor, è un liquido che avvolge il sistema nervoso centrale e la spina dorsale
  • 3. Sclerosi Laterale Amiotrofica, malattia degenerativa cerebrale a decorso fatale
Kűldve: Viola OrtesViola Ortes Hétfő, 16/09/2019 - 02:39
Added in reply to request by Alexander FreiAlexander Frei
Hozzászólások