Pubblicità

Orchestraccia - Le cose come stanno

Italiano (Romanesco)
Italiano (Romanesco)
A A

Le cose come stanno

Passa un maiale, je dico: "Ciao maiale"
Passa un somaro, je dico: "Ciao somaro"
Forse ste bestie nun me capiranno
Ma armeno dico le cose come stanno
 
Er deputato, a dilla tra de noi
Ar comizio ce andiede contro voja
Tant’è che a me me disse: "Oddio che noia"
È vero, me lo disse, sì ma poi
Sai come principiò? Dice: "È con gioia
Che vengo, o cittadini, in mezzo a voi
Pe onorà li martiri e l’eroi
Vittime der pontefice e der boia"
 
Passa un maiale, je dico: "Ciao maiale"
Passa un somaro, je dico: "Ciao somaro"
Forse ste bestie nun me capiranno
Ma armeno dico le cose come stanno
 
E lì rimise fora l’ideali
Li schiavi, li tiranni, le catene
Li re, li preti e l’anticlericali
Eppoi parlò de li princii sui
E allora pianse, pianse così bene
Che quasi ce rideva puro lui
 
Passa un maiale, je dico: "Ciao maiale"
Passa un somaro, je dico: "Ciao somaro"
Forse ste bestie nun me capiranno
Ma armeno dico le cose come stanno
Passa un maiale, je dico: "Ciao maiale"
Passa un somaro, je dico: "Ciao somaro"
Forse ste bestie nun me capiranno
Ma armeno dico le cose come stanno
 
Perché se c’hai davanti a te
Un deputato un prete, un re
Te fa paura a respirà
Nun c’hai er coraggio de parlà
E co sta bella giacca blu
Te sei adeguato pure tu
E adesso è solo per viltà
Non dici più la verità
 
Passa un maiale, je dico: "Ciao maiale"
Passa un somaro, je dico: "Ciao somaro"
Forse ste bestie nun me capiranno
Ma armeno dico le cose come stanno
Ma armeno dico le cose come stanno
Armeno dico le cose come stanno
Senza paura de annà a finì in prigione!
 
Grazie!
ringraziato 1 volta
Postato da LupriferLuprifer Dom, 05/05/2019 - 05:44
Ultima modifica FaryFary Mar, 15/06/2021 - 20:03

 

Orchestraccia: 3 più popolari
Commenti fatti
Alberto ScottiAlberto Scotti    Lun, 14/06/2021 - 09:35

Il testo pubblicato ha molte imprecisioni. Qui una versione corretta da me:

Passa un maiale, je dico: "Ciao maiale"
Passa un somaro, je dico: "Ciao somaro"
Forse ste bestie nun me capiranno
Ma armeno dico le cose come stanno

Er deputato, a dilla tra de noi
Ar comizio ce andiede contro voja
Tant’è che a me me disse: "Oddio che noia"
È vero, me lo disse, sì ma poi
Sai come principiò? Dice: "È con gioia
Che vengo, o cittadini, in mezzo a voi
Pe onorà li martiri e l’eroi
Vittime der pontefice e der boia"

Passa un maiale, je dico: "Ciao maiale"
Passa un somaro, je dico: "Ciao somaro"
Forse ste bestie nun me capiranno
Ma armeno dico le cose come stanno

E lì rimise fora l’ideali
Li schiavi, li tiranni, le catene
Li re, li preti e l’anticlericali
Eppoi parlò de li princii sui
E allora pianse, pianse così bene
Che quasi ce rideva puro lui

Passa un maiale, je dico: "Ciao maiale"
Passa un somaro, je dico: "Ciao somaro"
Forse ste bestie nun me capiranno
Ma armeno dico le cose come stanno
Passa un maiale, je dico: "Ciao maiale"
Passa un somaro, je dico: "Ciao somaro"
Forse ste bestie nun me capiranno
Ma armeno dico le cose come stanno

Perché se c’hai davanti a te
Un deputato un prete, un re
Te fa paura a respirà
Nun c’hai er coraggio de parlà
E co sta bella giacca blu
Te sei adeguato pure tu
E adesso è solo per viltà
Non dici più la verità

Passa un maiale, je dico: "Ciao maiale"
Passa un somaro, je dico: "Ciao somaro"
Forse ste bestie nun me capiranno
Ma armeno dico le cose come stanno
Ma armeno dico le cose come stanno
Armeno dico le cose come stanno
Senza paura de annà a finì in prigione!

Read about music throughout history