Tammurriata a ll'antica (イタリア語 訳)

広告
ナポリ語

Tammurriata a ll'antica

Figlióle 'e Capemónte,
cu zuóccole e tammórre,
aunìmmoce e abballammo,
ca è fèsta e 'o tiémpo córre.
 
Ògne òmmo cu tre vizie nasce e mòre,
'o juóco, l'amicizia e 'o primmo ammóre.
Ma, p'e maltrattamènte ca me fa,
‘o ‘nnammurato mio l’aggi’a lassà.
 
Addivinate quanno?
E addivinate quanno?
 
Quanno l'auciélle canósceno 'o ggrano,
quanno na ròsa nasce sènza spine
e a Piererótta nun ce so' canzóne.
 
L'ammóre, 'a ccà nu vaso
e 'a llà na rasulata.
Ma po nu spusalizio
e appriésso na figliata.
 
Tre vizie téngo 'a cuórpo a mmamma mia,
'e cchiàcchiere, 'a tulètta e 'a gelusia.
E pe 'sta gelusia, nun c'è che fà,
‘o ‘nnammurato mio me vo’ lassà.
 
Addivinate quanno?
E addivinate quanno?
 
Quanno Natale càpita d'austo,
quanno 'o Vesuvio 'a Nàpule se spòsta
e 'a Grótta Azzurra nun è cchiù celèste.
 
Vintiquatt'óre, 'e còre
già sbàttono, abballanno.
Chisà ninnillo mio
che spavo sta tiranno.
 
E cu che sfizio se po’ fà l'ammóre,
quanno ce so' cuntrarie 'e genitóre.
Io, quanno mamma dice: "Ll'hê 'a lassà"
rispongo toma toma: "'O lasso, oje mà'".
 
Addivinate quanno?
E addivinate quanno?
 
Quanno l'auciélle canósceno 'o ggrano,
quanno na ròsa nasce sènza spine
e a Piererótta nun ce so' canzóne.
 
Addivinate quanno?
E addivinate quanno?
 
Quanno Natale càpita d'austo,
quanno 'o Vesuvio 'a Nàpule se spòsta
e 'a Grótta Azzurra nun è cchiù celèste.
 
火, 25/06/2019 - 15:06にPietro LignolaPietro Lignolaさんによって投稿されました。
投稿者コメント:

Canzone del 1914. Testo di Ernesto Murolo. Musica di E. A. Mario.

イタリア語 訳イタリア語
Align paragraphs
A A

Tamburriata all'antica

Voi di Capodimonte,
con zoccoli e tammorre,
uniamoci e balliamo,
ché è festa e il tempo corre.
 
Ogni uomo con tre vizi nasce e muore,
Il gioco, l’amicizia e il primo amore.
Ma, dato che m’ha preso a maltrattare,
Il fidanzato mio devo lasciare.
 
Indovinate quando?
E indovinate quando?
 
Quando gli uccelli distinguono il grano,
quando una rosa nasce senza spine
e a Piedigrotta non ci son canzoni.
 
L’amore, da qua un bacio,
da là una rasoiata.
Ma poi un matrimonio
E dopo una figliata
 
Tre vizi avevo in corpo a mamma mia,
le ciarle, i vestiti e la gelosia,
E per la gelosia, non c’è che fare,
il fidanzato mio mi vuol lasciare.
 
Indovinate quando?
E indovinate quando?
 
Quando Natale capita d’agosto,
e il Vesuvio da Napoli si sposta,
la Grotta Azzurra non è più celeste.
 
Ventiquattr’ore, i cuori
Affannano, ballando
Chissà l’amore mio
Che spago sta tirando.
 
E tanto delizioso far l’amore
quando sono contrari i genitori.
Quando mamma mi dice di lasciarlo,
Io toma toma dico: “Sto per farlo”.
 
Indovinate quando?
E indovinate quando?
 
Quando gli uccelli distinguono il grano,
quando una rosa nasce senza spine
e a Piedigrotta non ci son canzoni.
 
Indovinate quando?
E indovinate quando?
 
Quando Natale capita d’agosto,
e il Vesuvio da Napoli si sposta,
la Grotta Azzurra non è più celeste.
 
Potete utilizzare tutte le mie traduzioni purché citiate la fonte.
火, 25/06/2019 - 15:48にPietro LignolaPietro Lignolaさんによって投稿されました。
Ernesto Murolo (1876 - 1939): トップ3
コメント
Pietro LignolaPietro Lignola    火, 25/06/2019 - 15:51

Tirà 'o spavo = Modo di dire napoletano che significa "essere costretti ad aspettare a lungo un evento".