Reclame

Fabrizio Casu - Lu camminu di la vidda

Sardo-Corsican (Sassarese)
Sardo-Corsican (Sassarese)
A A

Lu camminu di la vidda

I la vidda niscunu arrindì si pò,
i la vidda li difficusthai vi sò,
ma un surrisu, una paràura pò aggiudà,
un cunsigliu da gà voi bè hai d’aischusthà.
Lo soggu, no è fàziri, è suzzessu, amiggu, puru a me,
ma v’hai di pruvà, vi debi pinsà, lu sori abarà a turrà.
 
Ma no hai di pirdhì mai la firiziddai,
cun curaggiu poi no rassignatti mai,
v’è Deu i lu zeru chi ti vedi, eddu è affaccu a te.
E li sogni chi tu i lu carasciu hai,
chissi zerthu non abbandunalli mai
e chissa vidda chi hai sunniaddu l’abarai puru tu.
Turrarà puru pai te siriniddai.
 
Si l’azzada è longa no ti lamintà,
infondu dugn’omu è naddu pa luttà,
ponidì un traguardhu e cuntinua a currì
acchì soru cumbattendi poi vinzì.
Vedarai tuttu più beddu e tandu lu cumprendarai
chi torri a nascì, chi torri a vibì candu torri a surridì.
 
Ma no hai di pirdhì mai la firiziddai…
 
Bedankt!
1 keer bedankt
Toegevoegd door HampsicoraHampsicora op Zon, 11/04/2021 - 11:59

 

Reacties
Read about music throughout history