Advertisement

Remember Me (перевод на Сардинский)

Advertisement
перевод на Сардинский

Ammenta·mi

Ammenta·mi
Mancari chi ti depa saludare
Ammenta·mi
Non lessis chi custu ti fatzat prànghere
Proite mancari chi sia in logu atesu, ti tèngio in su coro meu
Ti canto una cantone segreta, in dònnia note chi semus separados
 
Ammenta·mi
Mancari chi mi tochit de viagiare atesu
Ammenta·mi
Dònnia borta chi intendes una ghiterra trista
Iscas chi so cun tegus in s'ùnica manera chi potho istare
Fintzas a cando non ses torra in bratzos mios
Ammenta·mi
 
Добавлено Dub4Fun в пн, 26/03/2018 - 15:15
В последний раз исправлено Dub4Fun в вс, 23/09/2018 - 16:18
Комментарий:

Testu iscritu in Limba Sarda Comuna

Английский

Remember Me

Комментарии
Hampsicora    сб, 11/08/2018 - 19:41

Ciao Pasquale, provo a suggerirti una versione più corretta e fluente, pur mantenendo le norme generali della LSC anche quando non le condivido in pieno (ad es. il puntino in alto alla catalana è una novità che non ha nessuna giustificazione e nessun precedente nella tradizione sarda).

Arregorda·mi (o meglio: Ammenta·mi)
Mancari chi ti depa saludare (con “mancari” il congiuntivo è obbligatorio)
Arregorda·mi
Non lessis chi custu ti fatzat/facat prànghere
Proite, mancari chi sia in logu atesu, ti tèngio in su coro meu (ricorda: coru miu / coro meu, a serconda della varietà prescelta)
Ti canto una cant(z)one segreta, in dònnia (o: donzi) note chi semus separados
(Ricorda: “ca” significa “perché”; solo in rari casi, e solo in campidanese, può essere usato come pronome relativo “che”)

Arregorda·mi
Mancari chi depa viagiare atesu
(l’inglese “have to” può essere reso meglio con “tocare”: mancari chi mi tochit de)
Arregorda·mi
Dònnia borta chi intendes una ghiterra trista (il nome precede quasi sempre l’aggettivo, molto più rigidamente che in italiano)
Depes ischire (o: Iscas) chi so cun tegus in s'ùnica manera chi potho istare
Fintzas/Finas a cando non ses torra in bratzos mios
(“galu” significa “ancora/still”, non "di nuovo/again”)

Dub4Fun    сб, 11/08/2018 - 20:59

Grazie mille.
Ora sono in vacanza (tra l'altro proprio in Sardegna) e non ho tempo ora di effettuare le correzioni. Appena tornerò (a fine agosto) provvederò sia a correggere questa traduzione, che a rispondere ai due messaggi privati che mi hai inviato.

Grazie mille ancora!

Dub4Fun    вс, 23/09/2018 - 16:30

Rieccomi (dopo più di un mese).
Ti ringrazio ancora, come sempre, per le tue correzioni.

Per la norma LSC, inizialmente (all'epoca in cui ho tradotto sia questa canzone che "Let it go") ero favorevole, in quanto pensavo che per utilizzare il sardo come lingua ufficiale è necessario avere un solo standard da seguire, unendo le due lingue.
Successivamente, a forza di scriverlo, notavo però che questo strandard è troppo distante dalla variante campidanese (ad esempio i verbi della prima coniugazione che terminano in -are (anziché in -ai) oppure le parole che terminano in -e o in -o, anziché in -i e in -u)
Quindi adesso penso esattamente il contrario. Credo che sia meglio avere due norme differenti: una per la campidanese e una per il logudorese.

Hampsicora    вс, 23/09/2018 - 18:50

Bentornato. Adesso mi sembra che suona molto meglio.
In realtà gli standard linguistici dovrebbero essere più di due: una decina per i dialetti propriamente sardi, (che non sono semplicemente il logudorese e il campidanese ma anche le loro sotto-varietà, i dialetti di transizione e i vari dialetti dell’area nuorese) più altri quattro per i dialetti sardo-corsi (cioè il gallurese e il sassarese, più il castellanese e l’"isulanu" di La Maddalena). Senza considerare il catalano algherese e il ligure di Carloforte.
In questa Babele la LSC cerca di fare chiarezza per quanto riguarda l’ortografia generale, ma non può unificare così tante varietà linguistiche con una norma costruita a tavolino, perché comunque ciascuno continuerà a parlare il suo dialetto locale e nessuno sente il bisogno di un’altra lingua ufficiale imposta dall’alto oltre all’italiano. Per fortuna la LSC ha carattere sperimentale e non definitivo, perché su alcune particolarità c’è ancora da discutere. Col tempo si vedrà.